"Erasmus? Ce l'abbiamo nel sangue!"

   

Estate 1992: i primi studenti dell’Università di Pavia, appena tornati dal loro periodo di studi all’estero grazie al progetto Erasmus, si rendono conto che nella realtà universitaria pavese manca qualcosa. C’erano sì i collegi, ma abbastanza elitari e soprattutto molto “chiusi”.

Mancava qualcosa di europeo, aperto a tutti: studenti italiani ma principalmente a quei primi studenti stranieri che pian piano, grazie al progetto Erasmus, stavano iniziando a invadere la città della seconda università più antica d’Italia.

5 Novembre 1992: viene firmato l’atto costitutivo di ST.E.P. - acronimo di STudenti Erasmus Pavia. L’associazione ha la funzione di creare e di mantenere una rete di collegamenti con le Università europee allo scopo di favorire la mobilità degli studenti coinvolti nei programmi comunitari e la formazione della figura dello studente europeo.

Già dalla sua fondazione, ST.E.P. ha idee ben precise su quale sarà il suo destino: e infatti, nel 1994 è una delle “sette sorelle” che fonda il network italiano ESN Italia che fa capo ad ESN International (Erasmus Student Network). È motore trainante del network grazie allo spirito dei suoi fondatori.

Gli anni passano, inevitabilmente tra alti e bassi, ma ST.E.P. ESN Pavia arriva fino al 2012: un anno molto importante sia per il progetto Erasmus, che celebra i suoi 25 anni, sia per l’associazione stessa, che compie 20 anni. Il doppio anniversario viene celebrato in pompa magna: conferenza che vede la partecipazione del sindaco della città, del Presidente della Provincia, del Rettore dell’Università e del giornalista Beppe Severgnini (celebre laureato d'eccellenza dell'Università di Pavia, oltre che viaggiatore e autore di libri e articoli dedicati agli italiani all'estero). Cena di gala con “la storia” di ST.E.P.: i fondatori, i primi membri e grandi ospiti, come il Coordinatore di ESN International del progetto Social Erasmus, la Professoressa Corradi e la Professoressa Ann Katherine Isaacs. “ESN for Inclusion” per il Social Erasmus e una grande festa per celebrare l’evento con tutti gli Erasmus e gli amici dell’associazione.

Nel 2015 ST.E.P. ESN Pavia continua a essere un punto di riferimento per gli studenti internazionali che vengono a studiare o a svolgere un tirocinio a Pavia; ciò viene reso possibile dall'impegno e dall'entusiasmo dei suoi volontari che lavorano per organizzare eventi ricreativi e culturali a loro dedicati. L'obiettivo di questi ultimi è quello di permettere ai ragazzi stranieri di imparare e praticare la lingua italiana tramite le serate Tandem (che prevedono l'organizzazione di scambi linguistici tra studenti italiani e internazionali) ma anche di conoscere l'Italia e la sua cultura tramite viaggi di uno o più giorni nelle più importanti città del nostro Paese. In questa direzione, un appuntamento immancabile è l'EuroDinner, da sempre l'evento di punta di ST.E.P. ESN Pavia al quale vengono invitati Erasmus ed ESNrs di altre sezioni; si tratta di una cena internazionale alla quale ogni partecipante (che sia uno studente Erasmus o italiano) offre cibi e bevande tipiche del suo Paese o della sua terra.

Un anno importante per ST.E.P. ESN Pavia è il 2017. I membri della sezione, infatti, sono stati protagonisti dell'organizzazione della prima edizione dell'International Students Cup, ossia un evento di una giornata in cui si sono svolti tre tornei sportivi (calcio a 5, pallavolo e basket) ai quali hanno preso parte non solo gli studenti Erasmus pavesi, ma anche quelli provenienti da altre sette sezioni di ESN, ai quali è stata data anche la possibilità di visitare la città. Questo ambizioso evento si è concluso riscuotendo grande successo, anche grazie alla collaborazione delle sezioni ESN di: Milano Statale, Milano Bicocca, Iulm Milano, Bocconi Milano, Politecnico Milano (le quali hanno dato un importante contributo in fase di organizzazione) ed ESN Castellanza e GEG-ESN Genova (come partecipanti ai tornei). 

Il 2017 di ST.E.P. ESN Pavia però non si ferma all'International Students Cup, ma vede come protagonista un altro importante evento per la sezione, ossia il suo 25°compleanno (in concomitanza con il 30° anniversario del Progetto Erasmus), festeggiato sabato 28 ottobre 2017 con un'importante celebrazione all'interno dell'Università di Pavia, il cui evento principale è stata la conferenza "Erasmus+: bridge to the future of Europe" alla quale, tra i tanti ospiti, ha partecipato anche "Mamma Erasmus" (ovvero: Sofia Corradi, la fondatrice del programma Erasmus).

Gli anni passano e l’associazione non si ferma: i volontari danno supporto ogni anno a un numero sempre crescente di Erasmus, che hanno raggiunto le 400 unità. L’associazione si pone anche come un punto di riferimento per il Network italiano e internazionale, con membri attivi presenti nelle diverse commissioni. E non finisce qui: nonostante l’età, nonostante sia una delle sezioni più vecchie del Network, ST.E.P. ESN Pavia vuole continuare a migliorarsi e a migliorare il servizio offerto, in modo da essere sempre più un punto di riferimento per gli studenti stranieri che scelgono la città di Pavia come meta per il loro periodo di studi all’estero.

 
Come associazione e come membri di ESN ci adoperiamo per perseguire i seguenti scopi:
  • lavorare nell'interesse degli exchange students
  • lavorare per migliorare l'integrazione europea
  • lavorare per migliorare l'integrazione degli exchange students
  • fornire informazioni sui programmi di mobilità internazionale
  • incentivare gli studenti ad aderire ai programmi di mobilità internazionale
  • contribuire al miglioramento dei programmi di mobilità internazionale
  • rappresentare i bisogni e i diritti degli exchange students a livello locale, nazionale ed internazionale.
  • reintegrare gli studenti italiani che hanno avuto un'esperienza all'estero
  • incentivare al volontariato e alla partecipazione attiva nella società civile